Filiera Pelle: Cassa Integrazione Guadagni, Anno 2021

Ore autorizzate da INPS nel periodo gennaio-dicembre

Dopo gli incrementi record del 2020, le ore di cassa integrazione guadagni autorizzate da INPS per le aziende della Filiera Pelle nel 2021 sono risultate in calo del -17,8%: 68,2 milioni (vale a dire più di otto volte i circa 8,3 milioni di ore del 2019 pre-Covid, +722%). Una contrazione più contenuta rispetto al totale settori nazionale, che registra un arretramento del -39,5% sullo scorso anno.
Nella Filiera Pelle, al forte incremento del primo trimestre (+1130%, che si raffrontava però ancora con mesi 2020 precedenti l’emergenza pandemica) hanno fatto seguito le flessioni della seconda (-50%), della terza (-11%) e della quarta frazione dell’anno (-53,4%).
In calo, oltre alla componente ordinaria (-17,4% sul 2020), anche quella straordinaria (-31,3%); l’analisi per beneficiario segnala decrementi sia per gli operai (-16,6%) che per gli impiegati (-21,6%).
Tre sono le regioni che registrano un ulteriore aumento sul 2020: Campania, Emilia-Romagna e Umbria; stabile la Puglia (+0,4%). La Toscana (-27,6% sul 2020, con un -49,5% a Firenze e un -7% a Pisa, ma con un +6,1% ad Arezzo) è la regione col maggior numero di ore autorizzate (17,6 milioni), seguita dalla Campania (13,2 milioni, +20% circa) e dalle Marche (11,5 milioni di ore, -10,4%, ma con un +0,5% nei distretti di Fermo-Ascoli Piceno).
In tutte le regioni, comunque, i livelli attuali restano considerevolmente al di sopra rispetto a quelli di due anni addietro, pre-pandemia.

Scheda di sintesi CIG Area Pelle (=calzaturifici+componentistica+pelletterie+concerie) Anno 2021:
– CIG Area Pelle Ordinaria, Straordinaria (in senso stretto e in deroga) e Totale, per mese e trimestre;
– serie storica CIG Anni 2009-2021 (gennaio-dicembre), per componente (ordinaria, straordinaria, totale);
– dettaglio CIG operai/impiegati (con raffronto coi livelli di crisi 2009/2010 e col 2019 pre-Covid);
– totale CIG per regione (con raffronto coi livelli di crisi 2009/2010 e col 2019 pre-Covid);
– CIG per regione Anni 2020 e 2021: dettaglio componenti ordinaria, straordinaria (in senso stretto e in deroga) e totale;
– CIG per provincia, principali regioni (con raffronto coi livelli di crisi 2009/2010 e col 2019 pre-Covid);
– Quadro Totale CIG Italia (tutti i settori) per attività economica Anno 2021.

Fonte: INPS, elaborazioni Centro Studi Confindustria Moda per Assocalzaturifici

______________________________________________________________________
Per ulteriori informazioni:
l.ariazzi@confindustriamoda.it
Centro Studi Confindustria Moda
per Assocalzaturifici

SCARICA GLI ALLEGATI
CIG_ANNO 2021_12 mesi_AREA PELLE_elab feb2022_CM per Assocalzaturifici